7 IDEE REGALO per Mamme in Dolce attesa e Neomamme

E’ quasi Natale e tutti iniziano a cercare freneticamente il regalo perfetto. E siccome siamo fortunate a trovarci nella parte “giusta” del pianeta la scelta è difficile, visto che come si sa, ormai tutti hanno tutto e si fa davvero fatica a trovare qualcosa che risulti utile e non verrà abbandonato in qualche anfratto della casa per ricomparire durante le pulizie di primavera, occasione in cui finirà dritto in un sacco nero.

Quando si tratta di una coppia che aspetta un bambino, invece, c’è da sbizzarrirsi. Giocattoli elettronici con mille suoni e luci oppure francescanamente montessoriani, vestiti che verranno indossati non prima che il piccolo vada alle elementari, aggeggi tecnologici fighissimi che suonano, cullano, vibrano, abbracciano e tranquillizzano (?!) il bebè (o mamma e papà?) , ciucci, biberon, set per lo svezzamento (del resto mancano solo una decina di mesi), marsupi (raramente ergonomici) e chi più ne ha più ne metta.

Il business che hanno creato attorno alla nascita di un bambino è davvero incredibile. Ci vogliono far credere che di tutte queste cose ci sia davvero bisogno. Certo, alcune risultano effettivamente utili ma quasi mai indispensabili. Come se per essere un bravo genitore ci fosse bisogno del paseggino 3 in 1 all’ultimo grido e non semplicemente di buon senso e un po’ di serenità.

Comunque a una mamma che aspetta un bimbo o che l’ha appena avuto, fa piacere ricevere un pensiero speciale e sentirsi coccolata, visto che sta passando una fase della vita particolare in cui tutto sta cambiando.

Se state cercando un regalo diverso e magari diretto proprio alla mamma (perché non sarà lei a usare il ciuccio o il vasino o il tablet 0-2anni) e non per il nascituro  , che quando arriverà avrà più oggetti che altro, vi do qualche suggerimento…

  1. LIBRI

Lo so, sono fissata. Ma durante la gravidanza e i primi mesi di maternità si hanno mille dubbi e perplessità, alimentati dai consigli di cani e porci che di competenza in materia ne hanno ben poca o addirittura nessuna. Inoltre aspettare un bambino, soprattutto nel terzo trimestre, può essere un’attesa straziante e avere un bel libro da leggere può certamente aiutare. Ovviamente tutto dipende dal libro e magari perdete un attimo per capire che tipo è la donna che riceverà il regalo e che approccio vorrà avere con il proprio figlio. Se è un’hippy convinta non regalatele Fate la nanna di Estivill o rischierete che vi tolga il saluto. E se invece è una manager in carriera magari i libri sul coosleeping o sul baby wearing le faranno accaponare la pelle. O forse mi sbaglio e regalando il libro “sbagliato” salverete l’infanzia di un bambino…chissà! :O

Questi sono alcuni dei miei libri preferiti:

LA GIOIA DEL PARTO (I.M.Gaskin). Avendo già partorito una volta, quando ho sentito il titolo ho detto “Ah! Cos’è?! Uno scherzo?!”. Invece questo libro un po’ datato ma molto atttuale mi ha fatto cambiare prospettiva, mi ha trasmesso serenità  rispetto ad un argomento decisamente ostico per ogni donna e spero che mi farà arrivare al secondo parto più preparata e meno in balìa degli eventi.

SONO QUI CON TE  (E.Balsamo), per una maternità dolce e accogliente,

UN DONO PER TUTTA LA VITA (C.Gonzales), la Bibbia dell’allattamento, scritta con buon senso e ironia. Un regalo davvero prezioso. Ne parlo qui .

SMETTILA DI FARE I CAPRICCI! (R.Cavallo, A. Panarese), per arrivare preparati ai terribili due anni o per genitori che già li stanno affrontando. Un modo più naturale di vedere le cose e semplici strategie per sopravvivere indenni (e molto più felici) al nostro ruolo. Trovate la mia recensione qui

2. Il vostro tempo. Ovvero, UN’ESPERIENZA INSIEME

Quando si è in dolce attesa o si è appena avuto un bambino non è facile ritagliarsi uno spazio per se stesse. Se volete bene alla persona a cui è indirizzato il regalo questa può essere una cosa molto preziosa e apprezzata. Non dico di regalarle un week end a St.Moritz o di farle fare qualcosa di fisicamente impegnativo, ma anche solo un pomeriggio in centro per negozi (e magari approffittarne per capire se c’è qualcosa che possa interessarle), una merenda in pasticceria, una passeggiata in un bosco, una visita ad un museo, una manicure…la lista potrebbe essere infinita e dipende dal tipo di persona a cui è rivolto l’invito (tipo se regalassero a me una manicure o un giro per negozi potrei farmi prendere dall’ansia e considerarlo un dispetto più che un regalo 😦 ). Ovviamente mentre passate del tempo insieme un interessamento sincero ai dubbi, alle paure o semplicemente ai pensieri  della vostra amica sarebbe la ciliegina sulla torta (e del resto  il vero senso del regalo).

3. UN AIUTO

Soprattutto per una neomamma essere aiutata nelle incombenze quotidiane è fondamentale per non cadere nella depressione più totale. Chi ci è passato sicuramente potrà capire cosa intendo. Portare a domicilio la cena (anche senza fermarsi per non disturbare), preparare una torta, rendersi disponibili per fare la spesa o addirittura una spesa a sorpresa saranno sicuramente cosa gradita. Oppure per chi aspetta il secondo figlio, prendersi carico del primo per un pomeriggio e portarlo a fare una passeggiata, o in biblioteca, o anche solo giocare con lui un paio d’ore e lasciare che la mamma faccia una doccia (o addirittutra un bagno :O ) o proporsi come babysitter per una serata e regalare una cena ai genitori (anche se poi probabilmente ne approfitteranno per dormire in macchina, dimenticandosi del ristorante), sarebbero cose molto più apprezzate di un bracciale Swarovski o peggio ancora di uno scaldabiberon.

4. QUALCOSA CHE I GENITORI RITENGONO UTILE

Chiedete e informatevi. Piuttosto di spendere centinaia di euro per un marsupio Chicco che permette di portare il bebè appeso in 12 posizioni diverse nemmeno fosse uno scimpanzè, piuttosto di prendere il babymonitor che vi fa vedere il bimbo ogni volta che muove un dito nel sonno ovunque vi troviate o prima di sentirvi molto originali nel comprare già un vasino senza sapere che altre tre persone hanno avuto la stessa idea, chiedete ai genitori “c’è qualcosa che potrebbe servirvi?”. Sembra brutto, ma vi assicuro che è meglio ricevere un Manduca su richiesta piuttosto che una cornice digitale o l’ennesimo fasciatoio da viaggio.

5. UNA FASCIA O UN MARSUPIO ERGONOMICO

Questo può essere un regalo utile e originale. Ma mi raccomando prima informatevi su cosa significa ergonomico e non fatevi intortare dai commessi del Bimbostore o di qualche altro centro commerciale a misura di portafogli dei genitori del bambino, che di ergonomico hanno ben poco, o a volte niente. Su internet ci sono un sacco di siti e informazioni sul babywearing. Carino anche il libro Portare i Piccoli (E.weber), che tratta proprio dell’argomento. Per genitori aspiranti canguri.

6. UN SET O QUALCHE PANNOLINO LAVABILE

Se volete bene al pianeta e volete fare un regalo sicuramente originale questa potrebbe essere la soluzione. Per avere una motivazione per cui farlo potete leggere qui 

E per avere un’idea per la scelta e l’utilizzo qui

Potreste aprire un mondo ai neogenitori e contribuire alla salvezza della Terra. Un regalo da e per Supereroi 😉

 7. UN CORSO DI MASSAGIO INFANTILE

Forse il regalo più bello che ho ricevuto alla nascita di mia figlia è stato un corso di massagio infantile con un’insegnante AIMI. Un’esperienza indimenticabile che ha segnato in positivo la mia esperienza di mamma alle prime armi 🙂 super consigliato! Se ne volete sapere di più ne ho parlato qui

Certamente potrei consigliarvi molte altre cose, tipo un cuscino per l’allattamento, un prodotto per il corpo veramente valido (che dopo il trauma della gravidanza o del parto è sempre utile), un massaggio per donne in gravidanza, una cena con delitto… ma la cosa fondamentale secondo me è evitare di entrare in un negozio comprare qualcosa solo perché “è indispensabile per un neogenitore” e “devo per forza acquistare qualcosa”, prendersi un attimo di tempo per pensare a chi state facendo il regalo, alla situazione delicata in cui si trova e cosa le farebbe piacere realmente.  Probabilmente non si tratterà di qualcosa di materiale. O forse sì. Adesso la scelta spetta a voi 🙂

Sara

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...