Viaggio in Sicilia

L’anno scorso siamo partiti a metà ottobre. Destinazione: Sicilia.

Era il nostro primo vero viaggio in tre. La piccola aveva un anno e due mesi e aveva appena iniziato a camminare! Cosa che mi destava una certa dose di preoccupazione. Ancora prima di partire me la immaginavo a scorrazzare qua e là e a combinare chissà quali guai! Come al solito esageravo e devo dire che è filato tutto liscio!

Avendo a disposizione due settimane, abbiamo scelto di esplorare la parte sud-orientale dell’isola. A noi l’avventura ce piace e prima di partire abbiamo prenotato soltanto i voli di andata e ritorno (Orio al Serio- Catania e viceversa) e un alloggio per le prime tre notti ad Avola, in un b&b consigliato da amici.

Allora, partiamo il 15 ottobre da Orio al Serio e in un’oretta e mezza atterriamo a Catania. Lì affittiamo un’automobile presso un’agenzia locale molto sicura ed affidabile (abbiamo avuto dei problemi con la carta di credito e le compagnie internazionali più famose la richiedono come requisito indispensabile per il noleggio) . Quindi ci siamo diretti subito verso Avola, dove la signora Angela del B&B  Casa delle Bouganville ci ha accolti con grande cordialità e ci ha fornito un sacco di informazioni utilissime su ristoranti, spiagge e siti interessanti da visitare nei paraggi. Da lì nei giorni successivi abbiamo visitato la meravigliosa Noto e le spiagge che si trovano nell’Oasi Faunistica di Vendicari. Fortunatamente il clima era ancora estivo e siamo riusciti a goderci il sole e il mare!

IMG_0956
Spiaggia di Calamosche.
1_avola (34)
Oasi di Vendicari.

 

IMG_0990
Noto.
1_avola (53)
Tramonto. Avola. 

Seconda tappa: Siracusa ! C’ero già stata da piccola con i miei genitori, ma non me la ricordavo così meravigliosa. Ci siamo subito innamorati di Siracusa, tanto che in questo itinerario vi abbiamo fatto tappa due volte! Una città  piena di giovani e di vita , che con la sua magica Ortigia e i resti archeologici riesce a stregare…

Dopo aver trascorso qualche giorno in questa magnifica città, alloggiando presso l’hotel Teocrito (in cui ci siamo trovati benissimo! Superconsigliato!) siamo ripartiti alla volta di Modica, dove abbiamo alloggiato per quattro giorni in un appartamento privato proprio di fianco al Duomo!

Allora, Modica è molto bella e affascinante, ma se dovessi tornare indietro  mi fermerei solo una o due notti e mi sposterei verso la costa. Comunque il mare non è lontano e noi siamo riusciti ad andarci praticamente ogni giorno, cambiando sempre spiaggia. Comunque da lì siamo riusciti a visitare Ragusa Ibla, Palazzolo Acreide (dove abbiamo visitato un interessantissimo museo etnografico sulla Sicilia contadina) e i luoghi in cui è stato girata la serie di  Montalbano. A Punta Secca, dove è ubicata l’abitazione del commissario, ci siamo pure beccati le riprese! Con tanto di cadavere…

Dopo Modica seguendo i consigli degli autoctoni, ci siamo spostati verso un posto da favola di cui non avevo mai sentito parlare: Marzamemi . Un paesino minuscolo ma molto bello e pittoresco vicino a bellissime spiagge! Prenotato in loco un B&B per tre notti, da lì ci siamo spostati fino alla punta più meridionale dell’isola, Porto Palo di Capo Passero, un posto pieno di fascino!

Il tempo andava peggiorando, avevamo ancora cinque notti e abbiamo deciso di spingerci a nord, destinazione: Taormina.

Allora, forse sarà stato il cielo grigio, forse le frotte di turisti o forse il traffico, ma a me Taormina e dintorni non sono proprio piaciuti. Nemmeno il centro storico, troppo “finto” e pieno di negozi e neanche . L’unica cosa degna di nota, secondo me, è l’isola Bella, che però abbiamo visto solo dalla strada, e la colazione al B&B in cui alloggiavamo, che veniva servita su un terrazzo, quasi nel mare! Da lì ci siamo spinti anche verso la costa del Ciclopi, che ha decisamente deluso le  mie aspettative! Tra l’altro proprio a Taormina mi si è rotta la macchina fotografica e le immagini che sono riuscita a recuperare sono fatte con il cellulare.

Ci restavano ancora un paio di notti, era tornato il sole e abbiamo deciso di tornare a Siracusa un’altra volta per esplorare le spiagge  (Arenella e Fontane Bianche)e salutare l’Ortigia prima della nostra partenza! Abbiamo scoperto un ristorantino in Ortigia veramente speciale! E’ piccolissimo ed è gestito da una coppia di signori che cucinano piatti dimenticati della tradizione siracusana. Si chiama La Gazza Ladra. Se passate di lì vi consiglio di farci un salto!

Insomma anche questa è stata una vacanza meravigliosa, piena di sorprese e di emozioni. La Sicilia è una terra ricchissima di cultura, storia, paesaggi mozzafiato e ottimo cibo (troppo troppo ottimo). Inoltre poteremo sempre questo viaggio nel cuore, visto che è stato il primo come famiglia. Viaggiare in tre mette tutto sotto un’altra prospettiva e devo dire che è faticoso ma bello!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...